• Asilo nido Lissone Happy Children: rendere i bambini sorridenti e felici!!
  • Asilo nido Lissone Happy Children: la vetrina principale dell'asilo nidlo bilingue Happy Children.
  • Asilo nido Lissone Happy Children: l'entrata dell'asilo nido bilingue Happy Children e' in via Fratelli Rosselli, 11 a Lissone.
  • Asilo nido Lissone Happy Children: ogni bambino ha il suo armadietto dove riporre il giubbino e le scarpe.
  • Asilo nido Lissone Happy Children: l'area lattanti accoglie un massimo di 6 bambini da 0 a 12/13 mesi.
  • Asilo nido Lissone Happy Children: sono previste tante attivita' per stimolare le capacita' cognitive e fisiche dei bambini.
  • Asilo nido Lissone Happy Children: la casetta permette al bambino di giocare con la realta'.
  • Asilo nido Lissone Happy Children: un tuffo in piscina... per giocare a 'nuotare'!!
  • Asilo nido Lissone Happy Children: il cortile esterno privato permette al bambino di giocare all'aria aperta.
  • Asilo nido Lissone Happy Children: libretti di cartonato per approcciare al mondo delle immagini e della fantasia.
  • Asilo nido Lissone Happy Children: per giocare alla cucina, per pranzare e per tutte le attivita' grafico-pittoriche.
  • Asilo nido Lissone Happy Children: per giocare a travestirsi ed imparare a vestirsi.
  • Asilo nido Lissone Happy Children: bagnetto dotato di quattro vasini e due fasciatoi.
  • Asilo nido Lissone Happy Children: la natura si risveglia e anche l'asilo nido si colora!
  • Asilo nido Lissone Happy Children: per giocare con la lavatrice, l'asse da stiro e il set per fare le pulizie.
  • Asilo nido Lissone Happy Children: per i bimbi 'grandi' dove possono svolgere attivita' grafico-pittoriche.

Il Personale Educativo

Le educatrici, selezionate in collaborazione con la pedagogista e la coordinatrice educativa, sono altamente qualificate, dotate di esperienza, professionalita' e soprattutto spinte dalla passione per i bambini ai quali dedicano cure e amore.
La programmazione didattica settimanale e' studiata dalla coordinatrice educativa in collaborazione con la pedagogista del nido e nel rispetto dello sviluppo psicofisico dei piccoli.
L'educatrice del Nido deve possedere competenze culturali, metodologiche, didattiche, relazionali, collaborative e organizzative. La professionalita' dell'educatrice si esplica attraverso: - conoscenza psicologica del bambino, - capacita' di progettare interventi sugli spazi, - progettazione di attivita' ed esperienze per i bambini, - cura dei tempi (routine, gioco libero, gioco strutturato, documentazione, osservazione, verifica, attivita' d'équipe, incontro con i genitori), degli spazi e dei materiali.
L'educatrice ha oggi sempre piu' il compito di rendere il proprio intervento educativo professionale e non "occasionale": il fare e il pensare dell'educatrice si sostanziano nel dare attenzione al bambino e al suo sviluppo ma anche alle modificazioni che intervengono nel proprio ruolo e pensiero di educatrice.
Ogni educatrice deve misurarsi con la realizzazione di uno spazio, fisico e mentale, in cui il bambino, insieme agli altri bambini e all'educatrice stessa, trovi motivo di crescita, scoperta, contenimento.
In secondo luogo, l'educatrice e' invitata a pensare alle proposte di gioco a cui affiancare la costruzione di un clima relazionale di fiducia e affetto di cui i bambini hanno bisogno, tenendo conto che a questo gioco prende parte attiva anche la famiglia, con la propria storia personale, valori ed affetti.
L'osservazione e la discussione in un gruppo degli elementi che compongono il lavoro educativo sono i principali strumenti di lavoro che cerchiamo di offrire nel nostro percorso formativo.

La coordinatrice educativa, in possesso di laurea in Scienze dell'Educazione, opera in collaborazione con la pedagogista e ha la responsabilita' del coordinamento educativo per la pianificazione e programmazione delle attivita' e del raggiungimento degli obiettivi stabiliti per l'anno educativo in corso.
In ciascun gruppo di bambini, omogeneo per eta', c'e' un'educatrice in possesso di titolo di studio adeguato.
E' PREVISTA LA SOSTITUZIONE DEL PERSONALE ASSENTE.